LE BELLE VILLE DELLA GALGIANA DI CASATENOVO Rec.Tel.335.1892400- 3807778356


Vai ai contenuti


Casatenovo

Le Belle Ville Della Galgiana


villa

Radon Gas Radiattivo:

Il Gas Radon è radiattivo e pericoloso per la nostra salute.
Alcune roccie contengono Uranio e Torio.
Da un Atomo di Uranio che decade, si genera un Atomo di Radio che a sua volta si divide per ulteriore reazione in una particella Alfa e un Atomo di Radon.
L'atomo di Radon è un gas radioattivo e sfugge dalla roccia ed esce in superficie e si trova una casa ,dalle fondazioni dell'interrato vi entra liberamente provocando danni seri per la nostra salute.
Ogni anno vi sono 20.000 decessi da tumore polmonare per gas Radon un aspetto che non deve essere trascurato e isolato.
La lombardia è indicata nella mappa del rischio da radiazione Radon,come zona rossa ,con concentrazioni alte .
La verifica nelle abitazioni del Gas Radon e importante e la prevenzione nelle case sia costruite e in costruzione è fondamentale dai rischi che comporta sulla nostra salute.

Si riporta quanto indicato nelle
Giuda per il cittadino sul gas Radon da parte dell'ISPESL:

"
La Regione Lombardia (ARPA Lombardia in collaborazione con la Direzione Generale Sanità) ha svolto nel corso del 2004 una campagna di misura del gas radon indoor in tutto il suo territorio, per individuare le aree ad elevata probabilità di alte concentrazioni di radon, come previsto dal D.Lgs. 241/00.
Per la pianificazione del monitoraggio, il territorio della Lombardia è stato distinto in due diverse tipologie in
relazione alla morfologia e alla presenza o meno di substrato roccioso: l’area di collina-montagna è stata indagata
con maggior dettaglio rispetto all’area di pianura, poiché le caratteristiche morfologiche e geologiche possono
far presumere l’esistenza di una maggiore variabilità nella distribuzione geografica delle concentrazioni di
radon.
La base scelta per la suddivisione è la maglia regolare del reticolo della cartografia tecnica regionale (8 km x 5
km).
I circa 4000 punti di rilevazione individuati si trovano all’interno di edifici, in locali posti al pian terreno ed aventi
caratteristiche tali da garantire la rappresentatività e la confrontabilità delle misure. Sono inoltre state tenute
in considerazione le valutazioni eseguite in precedenti campagne di misura e in siti che fossero rispondenti alle caratteristiche definite."
"I primi risultati delle misure effettuate confermano lo stretto legame tra la presenza di radon e le caratteristiche
geologiche del territorio, mostrando valori più elevati di concentrazione di radon indoor nelle
province di
Bergamo, Brescia
, Lecco, Sondrio e Varese.
Di fatto, nel 84.6% dei locali indagati (tutti posti al piano terra) nell’intera regione i valori sono risultati essere
inferiori a 200 Bq/m3, mentre nel 4.3% dei casi sono superiori a 400 Bq/m3, con punte superiori a 800 Bq/m3
(0.6% dei punti di misura)."
"Sono attualmente in corso le elaborazioni statistiche per la definizione delle aree ad elevata probabilità di alte
concentrazioni di radon. Nel contempo si stanno predisponendo valutazioni epidemiologiche ed iniziative regionali
per la prevenzione della esposizione a radon indoor, tra le quali sono degne di nota la predisposizione di materiale informativo per la popolazione e di linee guida per la costruzione di nuovi edifici e per il risanamento di quelli esistenti."
" Quanto aumenta il rischio di tumore polmonare a causa
dell’esposizione al radon :
Il rischio aumenta proporzionalmente alla concentrazione di radon e alla durata dell’esposizione.
Per persone esposte al radon per circa 30 anni, l’analisi degli studi epidemiologici effettuati in 11 Paesi Europei, tra cui
l’Italia, ha evidenziato un aumento di rischio di circa il 16% ogni
100 Bq/m3 di concentrazione di radon. Quindi il
rischio raddoppia per un’esposizione di circa 30 anni ad una concentrazione di circa 600 Bq/m3
A
200 Bq/m3 e 400 Bq/m3 il rischio aumenta rispettivamente del 32% e del 64%.
La gran parte della popolazione italiana è esposta ad una concentrazione media di radon inferiore a 100 Bq/m3 circa il 4% della popolazione è esposta a concentrazioni medie superiori a 200 Bq/m3 e circa l’1% a concentrazioni medie superiori a 400 Bq/m3
L’Istituto Superiore di Sanità ha stimato che in Italia il numero di casi di tumore polmonare attribuibili all’esposizione
al radon è compreso tra
1.000 e 5.500 ogni anno (su un totale annuale di circa 31.000 tumori polmonari)."

Prevenzioni Gas Radon :


La ventilazione forzata con aspirazione, attraverso delle tubazioni poste sotto le fondazioni o all'interno dei vespai.

Si ricorda che il Gas Radon e radiattivo ed esce dalla roccia
per cui se le fondazioni e l'nterrato non sono isolati dal terreno il gas radon entra liberamente dentro le nostre case.

Nella ventilazione forzata con tubazioni di aspirazione ,posta tra le fondazioni ,bisogna far funzionare in continuazione i ventilatori per far uscire il Gas Radon prima che possa entrare nell'edificio ,ma non è un metodo risolutivo e definitivo perchè non si riesce in questo modo ad eliminare completamente l'ingresso del gas dai piani interrati.

Nel periodo invernale ,il riscaldamento delle case ,non isolate dal terreno,fà risalire il gas dalla terra ,con maggiore concentrazione.

Nel periodo estivo accade lo stesso ,perchè il calore esterno della terra riscaldata dal sole opera come il riscaldamento delle nostre case .

Il metedo più costoso ma risolutivo è l'isolamento capillare di tutto il piano interrato,con fondazione a platea posto al di sotto delle fondazioni portanti e la ventilazione interna,all'interno delle fondazioni realizzata con il vespaio areato.

L'isolamento a platea ,posto sotto le fondazioni ,impedisce il passaggio del Gas ,nella struttura della casa dalle sue radici e il vespaio areato,disperde la presenza irrisoria contenuta nell'aria esterna.

Nel menù del sito sono indicati i lavori di isolamento delle fondazioni,dalle falde friatiche e dal Gas Radon, che sono stati eseguiti con le guaine della
Index.

Le nostre fondazioni appoggiano su una platea armata e completamente isolata
,con le guaine della Index, dal terreno e con l'areazione del vespaio dell'intero piano interrato.

Abbiamo eseguito una doppia fondazione per isolare tutto il piano interrato.

Nelle nostre case inoltre, con questo sistema di isolamento,le fondazioni resistono alla forza di scorrimento orizzontale provocata in caso di
sisma.
La posa delle guaine lavorano a compressione e i due strati di isolamento non sono incollati tra di loro.
Con questo sistema l'isolante posto
sotto-fondazione su tutta la struttura,permette uno scorrimento orizzzontale della casa
provocato in caso di
sisma.


Foto  isolamento

"UN OPERA UNICA NEL SUO GENERE"

Nella casa l'isolamento delle fondazioni è importantissimo e lo si capisce quando si vive dentro l'abitazione.
Interrati freschi ed asciutti muri privi di muffa e umidita e intonaci perfetti ,blocco di risalita del Gas Radon, una vivibilità sicura per la nostra salute.
Le fondazioni di una casa ,sono come i nostri piedi,immaginate di tenerli sempre asciutti e al fresco in assenza di acqua o umidità presente nel terreno e vedrete negli anni la differenza che comporta sulla nostra vita e la stessa salute.

Abbiamo fatto tutto questo per garantire una vita migliore nelle nostre case.


Case sane e sicure da abitare

Geom.Minelle Moreno

Immagni descrittive



SEDE UFFICI
Via Mentana n°29 - 20052 Monza (MB)
Tel.380.7778356

Responsabile Cantiere e Gestione Vendite
Geom.Minelle Moreno
Tel.335.1892400.

Le Belle Ville della Galgiana in Casatenovo | PROGETTO VILLA "1A - 1B " | PROGETTO VILLA "2A - 2B " | Capitolato | Brocure | ISPESL Gas Radon | Radon in Italia | Radon Ville Galgiana | ENEA Web Video Radon | Radon Radiazione Alfa lezione di guida Prof Amtonio Moretti | Fondazioni isolate dal Gas Radon e Antisismiche | Fondazioni sicure Isolate dal Gas Radon e da falde friatiche | Ubicazione Ville | Dove Siamo | Contatti E-mail | Mappa del sito

Cerca

Torna ai contenuti | Torna al menu